Guarda

Nella città più alta del Portogallo, un’arietta di montagna leggera e salutare corre per le strade medioevali, cui il granito dona nobiltà e colore scuro.
Già nel XIV secolo, D. Fernando, Re del Portogallo, in questa località si tratteneva per alleviare la sua malattia ai polmoni, rilevandone i benefici.
Alta, immensa e imponente, con le torri possenti che si ergono a simboleggiare la difesa della fede e del territorio, la cattedrale è il punto di riferimento per ogni percorso nel centro storico di Guarda.
Se, all’esterno, con il suo gotico ispirato, vi farà restare a bocca aperta, l’interno vi riserverà la sorpresa della stupefacente altezza delle navate e di un enorme retroaltare tutto scolpito in pietra, capolavoro realizzato dalle mani del grande maestro João de Ruão.
Tutt’attorno, pulsa il cuore della città, protetto da mura, porte e torri medioevali che sono giunte quasi intatte fino ai nostri giorni.
Fate una pausa sotto le arcate cinquecentesche della grande piazza a lato della cattedrale, prima di percorrere le strade strette verso cui si sporgono doccioni, dove s’intagliano finestre gotiche, e si profilano palazzi in granito.
Ricalcate i passi di un cittadino medioevale, passando sotto i massicci archi delle porte e salite sulle torri per approfittare delle vedute ampie e magnifiche che spaziano fino alla Spagna.