Vereda do Areeiro – Madeira

Vereda do Areeiro – Madeira

Vereda do Areeiro – Madeira

Vereda Areeiro_MadeiraDistanza:       7 Km / 5,6 Km
Tempo:         3h 30m/3h
Altitudine massima: 1861 m
Altitudine minima:     1542 m
Partenza:         Miradouro do Pico do Areeiro
Fine:         Pico Ruivo

Il clima varia frequentemente, portare abbigliamento per il freddo; esistenza di tunnel, portare torcia e acqua da bere.
Questo sentiero ha la particolarità di unire le due cime più alte dell’isola di Madeira, il Pico Ruivo (1861 m) ed il Pico do Areeiro (1817 m), percorrendo quindi parte dell’ area del Massiccio Montagnoso Centrale, area integrante della Rede Natura 2000.
Con inizio presso la Pousada do Pico do Areeiro, passati alcuni metri, oltrepassiamo il belvedere del Ninho da Manta.
Da questa piattaforma, dove si suppone che questo rapace (manta) nidificava, si puo vedere la valle di Fajã da Nogueira, dove nidificano alcuni Patagarros (Puffinus Puffinnus), São Roque do Faial e gran parte della cordigliera montagnosa centrale.
Questo è l’unico luogo al mondo dove avviene la nidificazione della Freira da Madeira (Pterodroma Madeira), specie endemica dell’isola e considerata l’uccello marino più minacciato d’enstinzione in Europa.
Per raggiungere Pico Ruivo contorniamo il Pico das Torres con una ripida salita, attraverso una scalinata scavata nella roccia, seguita da una discesa.
La parte più difficile di questo sentiero è la salita fino alla Casa de Abrigo do Pico Ruivo, ma il pensiero di raggiungere il punto più alto dell’isola è un fattore incorraggiante di spinta.
Lungo il percorso incontriamo varie grotte scavate nel tufo vulcanico, dove il bestiame si rifugiava e che servivano da rifugio anche ai pastori.
Potremo anche osservare diversi uccelli, dei quali si notano le specie limitate nella Macaronésia, il Canário (Serinus Canaria), il Corre-Caminhos (Anthus Berthelottii Madeirensis) e la Andorinha-da-Serra (Apus Unicolor), così come altre sottospecie ristrette dell’Arcipelago di Madeira, Pardal-da-Terra (Petronia Petronia Madeirensis), Tentilhão (Fringilla Coelebs Madeirensis) ed il Bis-bis (Regulus Ignicapillus Madeirensis).
Per chi piace osservare le piante, quest’area è conosciuta per le eriche d’altura e si caratterizza per la presenza di vari endemismi di Madeira, notando la Violeta da Madeira (Viola Paradoxa), l’Urze di Madeira (Erica Madeirensis), l’Orquídea delle Rocce (Orchis Scopolorum) e la Antilídea (Anthyllis Lemanniana).
Vicino al rifugio di Pico Ruivo si trova il sentiero PR 1. 2 che permette l’accesso all’ Achada do Teixeira.
Lungo l’ Achada do Teixeira si può vedere l’ Homem em Pé (l’uomo in piedi), formazione rocciosa basaltica che si trova scendendo sul fianco, dopo aver passato la casa de abrigo da Achada do Teixeira.