Levada do Rei – Madeira

Levada do Rei – Madeira

Levada do Rei

Levada do Rei_MadeiraDistanza totale: 5,1 Km (+ 5,1 Km ritorno)
Tempo: 3h 30m/3h
Altitudine massima: 710 m
Altitudine minima: 530 m
Inizio: ETAR (staz.trattamento acque) di São Jorge
Fine: ETAR (staz.tratt.to acque) di São Jorge

Situato nella parte nord dell’isola, questo percorso è lineare, ma il ritorno si effettua per la stessa rotta.
Esistono tunnel, per cui è necessario l’utlizzo di torce elettriche. La prima parte del percorso segue la levada attraverso una area forestale e offre viste spettacolari delle terre agricole di São Jorge e Santana.
Il clima varia frequentemente, portare abbigliamento per il freddo
Il percorso può essere scivoloso, portare scarponi antiscivolo
Si caratterizza per un percorso iniziale che attraversa una zona forestale mista, punteggiata da alcuni esemplari di vegetazione indígena.
Dall’altro lato questo tratto iniziale lascia intravvedere i bei paesaggi agricoli panoramici di São Jorge e Santana.
A partire dalla metá del percorso, che si sviluppa lungo la costa arrivando dall’interno dell’isola, la levada entra in una spettacolare área di foresta naturale ricca in biodiversità naturale.
I tunnel formati dalla lussureggiante vegetazione e dalla grande varietà di specie che s’incontrano, sono eccellenti esmpi vivi del potenziale naturale, poichè la bella levada è testimone del valido património culturale dell’isola.
Questa è una delle aree di foresta Laurissilva – Patrimonio Mondiale Naturale dell’ Unesco dal 1999, dove la copertura vegetale genuinamente madeirense è rappresentata dal suo massimo esponente e la própria localizzazione ed isolamento provocano una sensazione di ritorno al tempo della scoperta dell’isola.
La costante presenza di acqua límpida in questo luogo intensifica la vita che qui abbonda e permette una grande diversità di specie.
Si potrà apprezzare la bellezza dei maestosi Tis centenari (Ocotea Foetens), dei Loureiros (Laurus Azorica), dei Vinháticos (Persea Indica), dei piccoli passeri come il Bis-bis (Rugulus Ignicapillus Maderensis), il Tentilhão (Fringilla Coelebs Maderensis), specie che fanno pulsare questo ecosistema e invitano al riposo ed ai piaceri dei suoni.