Guimaraes

Guimarães occupa un posto speciale nel cuore dei portoghesi. Fu nel castello medievale che nacque Afonso Henriques e, alla vista delle sue alte torri e mura, vinse gli eserciti di sua madre, nel 1128. Acclamato erede del Condado Portucalense dai guerrieri del Minho, questo principe che, secondo le cronache, era molto bello, diventò il primo Re del Portogallo. Conoscendo questa storia, vi sembrerà ancora più interessante passeggiare nel centro storico della città, parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. C’è originalità nei graziosi balconi di ferro battuto, nei terrazzi e portici di granito, nei profili delle torri merlate delle case signorili, negli archi che collegano le vie strette, nelle lastre di pietra del selciato, rese lisce dai secoli e nella frescura dei chiostri. Immaginiamoci uno scenario medievale, dove la nobiltà eresse stupende dimore, come la casa Mota Prego, o il Palácio de Vila Flor, di Toural e tanti altri che rendono unica l’atmosfera di Guimarães. Entriamo nel cuore della città, nel Largo de Nossa Senhora da Oliveira, un buon punto di partenza per i vostri giri. Qui si trova la notevole chiesa della Colegiada de Guimarães da dove partì per Roma Pedro Hispano che, con il nome di Giovanni XXI, divenne l’unico papa portoghese della storia. Per un’altra vista sulla città, salite in funivia sul monte della Penha, dove vi aspetta uno dei più bei panorami del Portogallo.